Il tuning di cui la roulotte Martha avrebbe bisogno – a chi affidarla?

Nonostante sia bellissima e si mantenga come una vera signora (in realtà, ha solo 28 anni!), ultimamente Martha ha avuto dei piccoli problemini strutturali “reali”, più alcuni immaginari inventati da me e Daniele! Ultimamente ci siamo fissati con l’idea che non possiamo più vivere senza apportare tutta una serie di tuning che non possiamo/vogliamo mettere in cantiere da soli, sia per mancanza di tempo e competenze, sia per pura e semplice paura di rompere qualcosa di importante e di andare a finire a spendere il triplo di quanto ci eravamo prefissati.

Quindi abbiamo preparato un documento pdf, con tanto di foto, da inviare alle officine che si occupano di tuning di veicoli ricreazionali a Roma e dintorni. Quando ci risponderanno, scriverò un altro articolo per valutare velocità (e qualità) delle risposte e, ovviamente, per confrontare gli eventuali preventivi che arriveranno.

Intanto, ecco la lista dei lavoretti/controlli che abbiamo richiesto:

1 – Vorremmo far aprire uno sportello nella fiancata (o due, su entrambe le fiancate, dipende dal prezzo!) per accedere direttamente al cassone sotto alla dinette grande: in questo modo, non avremmo più bisogno di montare e rismontare il letto per prendere e riporre oggetti. Tipicamente, infatti, tendiamo a stipare nei cassoni solo le cose che ci servono raramente, ammucchiando invece tutti gli oggetti di uso comune negli stipetti alti o addirittura al di fuori della roulotte. Il che è un vero peccato, visto quanto spazio c’è sotto alle dinette!

fiancata Roller One 350 Dettaglio Cassone Dinette

2 – Vorremmo far installare un gradino fisso, che semplicemente venga fuori a scomparsa da sotto la porta, che vada a sostituire l’ingombro dello scalino di plastica da portare sempre dietro!

3 – Anche se abbiamo già tentato questa strada, vorremmo riprovare ad unificare gli scarichi delle acque grigie del bagno e della cucina. Quando abbiamo comprato la roulotte, l’avevamo già portata in un posto sulla Pontina, e tra gli altri lavoretti avevamo chiesto anche questa miglioria, che però purtroppo è stata fatta male 2 volte: primo, perché invece dello scarico del lavandino del bagno è stato attaccato lo scarico del piatto-doccia (completamente inutile); secondo, perché la pendenza dei tubi (si vede già chiaramente dalla foto sotto) non permetterebbe in nessun modo all’acqua di andare da nessuna parte (a meno di non ritrovarsi improvvisamente in una realtà parallela dove le leggi della fisica non seguono quelle di questo mondo….)

Gradino Scarico acque grigie

4 – Sistemare la ruota di scorta: non vogliamo che stia dentro al gavone, ma se fosse possibile la vorremmo agganciata sotto al pianale della roulotte, oppure direttamente al timone;

5 – Al posto della ruota di scorta, nel gavone vorremmo far sistemare la tanica di carico delle acque chiare, con una pompa unica che serva sia il lavandino della cucina che quello del bagno. Attualmente abbiamo le taniche separate, con 2 pompette per l’acqua e relativi fili e tubi all’aria. Oltre alla comodità di caricare una tanica unica invece che due, il guadagno sarebbe sia nella gestione della pompa unica, sia nel risparmiarci le inevitabili pozzanghere che si creano ogni volta che si muove o si intruppa una tanica che si trova all’interno della caravan!

Gavone pieno aperto Gavone aperto vuoto

6 – Valutazione dell’impianto elettrico: durante l’ultima vacanza ci siamo accorti che il fusibile giallo (che abbiamo poi sostituito) si era fuso completamente nella mascherina del quadro elettrico. Essendo quindi ancora l’impianto originale dell’89, forse sarebbe il caso di fargli dare un’occhiata (non si scherza con l’elettricità!)

Mascherina quadro elettrico

7 – Sostituzione attacchi lampadine (almeno bagno e cucina): anch’essi probabilmente originali, sono molto ossidati ed arrugginiti e spesso non fanno contatto per bene, e le lampade si spengono.

Luetta cucina

8 – In roulotte esiste una sola presa di corrente, sopra la cucina: abbiamo quindi richiesto se fosse possibile (e ovviamente quanto potrebbe costare) aggiungere una o due prese, nei pressi delle dinette.

9 – Cambiare lavandino del bagno: Oltre ad essere di un colore inquietante già di base, anche lui è originale e per quanto mi possa dispiacere dismetterlo, è profondamente crepato in più punti, e troppo ingombrante rispetto alla grandezza del bagnetto stesso. Vorremmo quindi cambiarlo con uno molto più piccolo, possibilmente angolare, sistemando quindi anche la situazione di fili sparsi della pompa e del tubo dello scarico dell’acqua:

Lavandino Bagno Aperto Bagno Lavandino Chiuso Tubo Scarico Lavandino

10 – Controllo dei freni (che fischiano quando bagnati) e del ruotino del timone: va gonfiato? Sostituito?

Timone Roller One 350

11 – Sostituzione della griglia esterna di ventilazione del frigo (quella bianca): questo è più che altro un vezzo, perché è brutta ed annerita, ed è vero che ha una spaccatura su un lato ma è ancora saldamente incollata e perfettamente stagna.

Griglia aerazione frigo

12 – Sostituzione braccetti delle finestre: la verità è che dovremmo proprio cambiare le finestre, che sono molto ovalizzate, ma avendo adocchiato i prezzi delle finestre nuove online, per ora ci accontenteremo di sostituire i braccetti!

13 – Installazione di una luce esterna, magari sopra la porta e magari a led, che vada a sostituire il famigerato filo con la lampadina appesa, quindi abbastanza potente per illuminare una veranda di notte;

14 – Fissaggio blocco cucina e frigo: gli alloggiamenti delle viti si sono probabilmente spanati; per questo motivo a volte l’intero mobiletto si sposta. Molto pericoloso! Questo è uno dei pochi lavori davvero essenziali che dobbiamo far eseguire per forza;

15 – Anche se ci sembra che funzioni ancora bene, abbiamo domandato se il nostro frigorifero abbia bisogno di essere ricaricato del suo gas;

16 – A titolo informativo abbiamo anche chiesto informazioni sullo stabilizzatore.

In realtà, la nostra lista era molto più lunga: ad ogni vacanza ci veniva in mente una miglioria o una modifica “assolutamente indispensabile”, che poi però non ha retto alla dura realtà dei fatti (cito solo qualche esempio: pannelli solari, stufa, boiler per l’acqua calda, illuminazione interna a led…).

Alla fine, dopo un taglia e cuci piuttosto sofferto, questa è la lista definitiva delle migliorie e modifiche di tuning che ho inviato a una decina di officine (13 per la precisione) di Roma e dintorni.

Speriamo di ricevere in breve qualche risposta e – magari – qualche preventivo ben fatto (di cui ovviamente pubblicherò un dettagliatissimo articolo)!

Silvia Blasi

Silvia è una consulente di Business Intelligence, vive a Roma ed ha passato tutte le estati della sua infanzia in campeggio. Nonostante sia laureata al DAMS, adesso lavora con i computer, ma il suo tempo libero è suddiviso tra libri, musica, scrittura e ovviamente viaggi. Oltre a scrivere per HappyLittleCaravan, si occupa di un blog, ha scritto articoli di musica per una testata online, e scrive recensioni di libri sul suo profilo Anobii. Sono sue anche (quasi) tutte le foto del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 11 Mag 2017

    […] è uno dei tanti lavoretti per cui stiamo chiedendo preventivi in giro, perché riteniamo che sia una soluzione di compromesso per noi ottima: niente più allagamenti, e […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *