Parc Animalier d’Introd (AO)

Al Parc Animalier d’Introd siamo arrivati grazie ad un volantino con dei buoni sconto per varie mete turistiche della Valle d’Aosta. Questi coupon non sono rari in Valle d’Aosta; noi lo abbiamo trovato nella reception del Camping Gran Combin, dove abbiamo soggiornato per 7 notti durante il nostro Viaggione Estivo 2018.

Eravamo un po’ restii a visitare quello che, a tutti gli effetti, è uno zoo privato; alla fine però ha prevalso la curiosità, e siamo andati a vedere di cosa si trattasse.

Parc Animalier d'Introd - zoo Valle d'Aosta - stambecco

Il Parc Animalier d’Introd è un parco faunistico che si trova su una superficie di circa 3 ettari quadrati, a quasi 900 metri di altezza, nel comune di Introd. 

Gli habitat degli animali sono molto curati, alcuni più grandi e altri un po’ ristretti. I camosci, ad esempio, sono liberi di girare per il parco, nel senso che non ci sono recinzioni tra il loro spazio e il sentiero della visita. Ovviamente, ci pensano bene ad avvicinarsi troppo, ma sono evidentemente abituati alla presenza umana.

Un po’ più mesta ci è sembrata la volpe, lei sì che è recintata per bene, ma quello che veramente fa stringere il cuore sono i rapaci. Le gabbie sono troppo piccole per degli animali maestosi come la Civetta delle Nevi e il Gufo Reale; che oltretutto avevano anche dei pulcini al momento della nostra visita. Anche l’aquila reale, segregata in una voliera, ci ha fatto abbastanza impressione.

  • Parc Animalier d'Introd - zoo Valle d'Aosta - Marmotta
  • Parc Animalier d'Introd - zoo Valle d'Aosta - Volpe
  • Parc Animalier d'Introd - zoo Valle d'Aosta - Cervi
  • Parc Animalier d'Introd - zoo Valle d'Aosta - Cinghialetti
  • Parc Animalier d'Introd - zoo Valle d'Aosta - aquila reale
  • Parc Animalier d'Introd - zoo Valle d'Aosta - scoiattolo
  • Parc Animalier d'Introd - zoo Valle d'Aosta - Allocco
  • Parc Animalier d'Introd - zoo Valle d'Aosta - Civetta delle nevi

Gli altri mammiferi hanno a disposizione parecchio spazio (chi più, chi meno). I cervi sono stupendi, e gli stambecchi e i cinghiali avevano i cuccioli che sono già uno spettacolo di loro! Ma senza dubbio gli animali più simpatici, che faranno impazzire i bambini (e non solo…) sono le marmotte e soprattutto i tassi che, stravaccati a pancia all’aria, sembrano i meno sofferenti la prigionia forzata.

Nei piccoli laghetti potrete vedere le trote fario, i salmerini alpini e, se siete fortunati (o pazienti) anche le rane di montagna e i gamberi di fiume. Lungo tutto il percorso ci sono abbondanti cartelli esplicativi in 4 lingue, e qualche giochino per coinvolgere i più piccoli. 

Inoltre all’interno del parco potete notare molti esemplari di flora alpina; tra cui delle millantate stelle alpine che io però, purtroppo, non ho trovato, forse perché distratta dalla puccettosità delle marmotte.

Informazioni utili per la visita

Il Parc Animalier d’Introd è un’attrazione turistica pensata appositamente per le famiglie con bambini; ma mi sento di sconsigliarlo agli animalisti convinti, soprattutto – ribadisco – per le gabbie dei rapaci, che sono davvero inadatte per delle bestie così splendide e maestose.

L’ingresso agli animali domestici non è consentito, ma all’ingresso è possibile lasciare il vostro amato cagnolino in un apposito spazio recintato.

L’ingresso per adulti costava 9 euro nel 2018; attualmente (2019) il sito riporta 9,50 euro, conviene quindi sempre consultare il loro sito ufficiale per trovare i prezzi aggiornati.

Per scoprire cos’altro c’è da vedere nei dintorni, consulta la nostra Mappa delle Idee di Viaggio, e il nostro Itinerario della Valle d’Aosta!

Filtra per

Ottieni indicazioni

  mostra opzioni

Silvia Blasi

Silvia è una consulente di Business Intelligence, vive a Roma ed ha passato tutte le estati della sua infanzia in campeggio. Nonostante sia laureata al DAMS, adesso lavora con i computer, ma il suo tempo libero è suddiviso tra libri, musica, scrittura e ovviamente viaggi. Oltre a scrivere per HappyLittleCaravan, si occupa di un blog, ha scritto articoli di musica per una testata online, e scrive recensioni di libri sul suo profilo Anobii. Sono sue anche (quasi) tutte le foto del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *