Monterano – la città fantasma (Canale Monterano – RM)

Monterano (o Antica Monterano, o Monterano Vecchia) è una città fantasma che sorge su un’altura di tufo, vicino al paese di Canale Monterano, a pochi chilometri da Roma.

Monterano è raggiungibile dal parcheggio incustodito con un sentiero: il cancelletto di legno che fiancheggia il cancello grande in ferro è chiuso solo con una corda per non far fuggire gli animali al pascolo.

Monterano antica

Monterano ha origini etrusche, anche se della città originale non vi sono più tracce tra le rovine.

E’ stata abbandonata definitivamente dai suoi abitanti agli inizi del 1800, per cause che si fanno risalire all’occupazione francese con conseguenti saccheggi ed incendi, oltre alla malaria che a fine XVIII secolo colpì quelle zone. Un altro probabile motivo è lo sfruttamento intensivo degli abitanti del luogo per il lavoro nelle miniere di zolfo, ancora visibili nei dintorni della città.

Appena giunti di fronte all’entrata del borgo, sulla destra potete ammirare in tutto il suo splendore un bellissimo (e altissimo) acquedotto romano, restaurato recentemente dalla Provincia di Roma.

Monterano - Leone Bernini

L’aspetto di quasi totale abbandono delle rovine lo rende un luogo suggestivo come pochi, considerato anche il fatto che a Monterano operò Gian Lorenzo Bernini. Sua infatti è la fontana che adorna la facciata del Palazzo Baronale, troneggiata da un leone che originariamente, scuoteva la zampa e faceva stillare l’acqua, che si raccoglieva poi nella vasca sottostante.

Il leone è stato recuperato negli anni ’90, durante l’inizio della riqualificazione e del restauro del sito, caduto ai piedi della vasca e rotto in mille pezzi. Ricostruito e restaurato, ora l’originale è custodito nel vicino comune di Canale Monterano.

Il palazzo non è più visitabile al suo interno dal 2015, probabilmente a causa di eventuali crolli della struttura che non è mai stata completamente restaurata e messa in sicurezza.

Monterano

Fuori dal centro abitato è possibile visitare la suggestiva Chiesa di San Bonaventura, anch’essa progettata dal Bernini e che versa ora in condizioni di totale abbandono (anche se all’interno si nota qualche sparuto intervento strutturale sui muri portanti rimasti).

Davanti all’ingresso della chiesa c’è una bellissima fontana, ancora funzionante, a pianta ottagonale, copia dell’originale “salvata” dai primissimi lavori di restauro negli anni ’50.

Albero - Monterano

Molto suggestivo il fico che cresce rigoglioso all’interno della navata centrale della chiesa.

Purtroppo non sono presenti molti pannelli informativi lungo la visita, e molti di quelli che esistono sono completamente sbiaditi ed illeggibili.

Anche senza studiarne la storia, Monterano è un borgo abbandonato che, paradossalmente, l’incuria e l’immersione quasi totale nella natura rende suggestivo e bellissimo, oltre che poco frequentato da turisti e visitatori a causa della scarsa pubblicità che gli viene (ingiustamente) riservata.

Vale pienamente una visita di almeno mezza giornata; e considerata la facilità dei sentieri, è consigliata veramente a tutti.

Attenzione però alla mancanza di punti di ristoro; è necessario portare acqua e cibo, perché nei dintorni non è possibile trovarne. C’è una fontana vicino all’acquedotto, ma non ci sono indicazioni sulla sua potabilità.

Vedi altre foto di Monterano sull’account Flikr di HappyLittleCaravan!

Silvia Blasi

Silvia è una consulente di Business Intelligence, vive a Roma ed ha passato tutte le estati della sua infanzia in campeggio. Nonostante sia laureata al DAMS, adesso lavora con i computer, ma il suo tempo libero è suddiviso tra libri, musica, scrittura e ovviamente viaggi. Oltre a scrivere per HappyLittleCaravan, si occupa di un blog, ha scritto articoli di musica per una testata online, e scrive recensioni di libri sul suo profilo Anobii. Sono sue anche (quasi) tutte le foto del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. 16 Giugno 2017

    […] dedicati al trekking, che ci incuriosiva molto per 2 motivi: la meta finale era la bellissima città fantasma di Monterano Antica, ma il motivo principale è che una parte dell’escursione si sarebbe svolta in notturna. Non […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *