Lanzarote – Giardino dei Cactus (Jardin de Cactus)

Il Giardino dei Cactus è una delle tante opere che Cesar Manrique ha voluto regalare alla sua isola natale, Lanzarote. Manrique ha lottato per tutta la vita per la riqualificazione turistica di Lanzarote; il tratto distintivo di tutte le sue opere è sicuramente l’integrazione con la natura, e in particolare è riuscito a non stravolgere mai, nemmeno negli edifici, l’intrinseca natura vulcanica dell’isola.

Canarie - Lanzarote - Jardin de cactus

Questo Giardino in particolare è stato pensato come un anfiteatro, con tanto di gradinate per gli spettatori, che ospitano le oltre mille specie di cactus, provenienti da tutto il mondo. Oppure, da un altro punto di vista, può essere percorso come un labirinto senza muri.

Il Giardino dei Cactus nasce in un’area precedentemente utilizzata come cava di estrazione delle ceneri vulcaniche, e in seguito, come discarica nella cava abbandonata. Fu Manrique a convincere il Comune di Lanzarote (o, meglio, il suo corrispettivo territoriale nell’isola!) ad acquistare e riqualificare l’intera area.

Lanzarote - Particolare di Cactus

Il Giardino dei Cactus è un’opera molto recente, aperta appena nel 1990; eppure la sua struttura, la bellezza delle piante e l’amalgamarsi perfetto delle costruzioni dell’uomo con il paesaggio naturale lo fanno sembrare un luogo che esiste da sempre.

Jardin de cactus - Lanzarote

Certo, il giardino non è grande, e la visita non impegnerà certo più di un paio d’ore; non vi sono opere artistiche specifiche da ammirare, né specie di cactus rarissime o di grande pregio. L’aspetto che più colpisce di questo giardino, che di per sé è un’opera d’arte, è che, anche osservato nel suo insieme, non mostra forti punti di discontinuità con l’ambiente circostante. Il grande portone in ferro battuto e  il cactus gigante dello stesso materiale che campeggiano all’ingresso sono perfettamente integrati con il muro di cinta, interamente costruito in pietre non lavorate.

 

Lanzarote - Giardino dei Cactus

Lanzarote è una piccola isola, e la mano di Cesar Manrique è riconoscibile in moltissimi dei luoghi che vale la pena visitare sull’isola.

Lasciando quindi da parte i discorsi seri sulla storia e sull’arte, i cactus sono piante simpatiche (basta vedere i Cuscini della Suocera o le tantissime specie a forma fallica che fanno sempre tanto ridere i più grandicelli) e la visita al giardino, pur non essendo forse una priorità nei luoghi da visitare a Lanzarote, è piacevole e molto divertente, oltre che molto poco impegnativa. Si può affrontare con tacchi, passeggini, carri armati e ciabattine, e c’è un punto di ristoro e un negozio di souvenir (oltre a dei bagni con delle porte di ferro battuto molto pittoresche!).

Jardin de cactus - Lanzarote

 

Vedi altre foto di Lanzarote sull’account Flikr di HappyLittleCaravan!

Silvia Blasi

Silvia è una consulente di Business Intelligence, vive a Roma ed ha passato tutte le estati della sua infanzia in campeggio. Nonostante sia laureata al DAMS, adesso lavora con i computer, ma il suo tempo libero è suddiviso tra libri, musica, scrittura e ovviamente viaggi. Oltre a scrivere per HappyLittleCaravan, si occupa di un blog, ha scritto articoli di musica per una testata online, e scrive recensioni di libri sul suo profilo Anobii. Sono sue anche (quasi) tutte le foto del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *