I Castelli della Val d’Aosta: Castello di Sarriod de la Tour

Il Castello di Sarriod de la Tour è stato l’ultimo che abbiamo visitato durante il nostro Viaggione Estivo 2018.

Di tutti i castelli della Valle d’Aosta visitati in quell’occasione, questo è probabilmente il meno scenografico, e anche uno dei meno pubblicizzati.

Valle d'Aosta - Castello Sarriod de la Tour

In effetti il castello di Sarriod de la Tour non vanta quelle caratteristiche distintive molto particolari che si possono riscontrare in altri castelli. Non sembra un castello da principessa Disney, non ha uno scalone interamente affrescato, né una stanza decorata con centinaia di corna di stambecchi e camosci.

Eppure, anche il castello di Sarriod de la Tour ha qualche tratto distintivo, forse meno appariscente, ma comunque molto affascinante. Andiamoli ad elencare!

  • Valle d'Aosta - Castello Sarriod de la Tour
  • Valle d'Aosta - Castello Sarriod de la Tour
  • Valle d'Aosta - Castello Sarriod de la Tour
  • Valle d'Aosta - Castello Sarriod de la Tour
  • Valle d'Aosta - Castello Sarriod de la Tour

Gli affreschi

Innanzitutto, non si conosce l’origine del castello, ma alcuni dei suoi affreschi più antichi sono fatti risalire al XIII scolo. E proprio gli affreschi, così antichi eppure ancora così ben conservati, sono sicuramente una caratteristica da non sottovalutare.

L’architettura stratificata nel tempo

Inoltre, il castello ha subito tanti rimaneggiamenti e restauri, a volte anche molto pesanti e anche non molto “omogenei”: questo vuol dire che, durante la visita guidata, a volte avrete la sottile sensazione di trovarvi in un castello progettato da Escher… Vi ritroverete a camminare su un piano il cui pavimento é evidentemente sfalsato dalla scala a chioccola, ad esempio, o ad osservare finestrelle che danno su un’altra stanza.

Il soffitto intagliato della Sala delle Teste

L’ultima caratteristica, quella più “pubblicizzata”, si trova nella “Sala delle Teste”. Si tratta di un soffitto di legno in cui sono scolpite centinaia di piccole figure grottesche, mostri, animali strani e creature fantastiche, tutte diverse tra loro. Alcune sono addirittura un po’ spinte!

Insomma, la visita costa solo 3 euro (prezzi del 2018, controllate sul sito ufficiale per eventuali aggiornamenti) ed è comunque guidata. Inoltre, il castello di Sarriod de la Tour è incluso nell’abbonamento ai castelli della Valle d’Aosta, quindi, anche se non è il più famoso, concedetegli il beneficio del dubbio e dategli una possibilità!

Filter by

Get Directions

  show options

Silvia Blasi

Silvia è una consulente di Business Intelligence, vive a Roma ed ha passato tutte le estati della sua infanzia in campeggio. Nonostante sia laureata al DAMS, adesso lavora con i computer, ma il suo tempo libero è suddiviso tra libri, musica, scrittura e ovviamente viaggi. Oltre a scrivere per HappyLittleCaravan, si occupa di un blog, ha scritto articoli di musica per una testata online, e scrive recensioni di libri sul suo profilo Anobii. Sono sue anche (quasi) tutte le foto del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *