Grotta di Monte Cucco (Costacciaro – PG)

La Grotta di Monte Cucco si trova all’interno del Parco del Monte Cucco, una vasta area che circonda il Monte da cui prende il nome, situata al confine tra Umbria e Marche.

Monte Cucco - Grotta

La grotta si può visitare solo ed esclusivamente con una guida, ma è possibile accedere a vari percorsi, da quello per i principianti a quello per speleologi esperti. Le guide sono volontari, e il prezzo della visita va dai 12 euro per il percorso turistico, ai 18 per la traversata dell’intera grotta. Per il percorso turistico non c’è bisogno di prenotazione, è sufficiente presentarsi alla casina delle guide all’orario prestabilito. Per tutte le informazioni utili e gli aggiornamenti su prezzi ed orari, consultate il sito che è molto preciso e ben fatto (il che non è sempre scontato).

Monte Cucco - Grotta

La Grotta di Monte Cucco è composta da una trentina di chilometri di gallerie, ed è ancora in fase di esplorazione: la guida vi spiegherà che, durante i weekend, ci sono ancora speleologi che si intrufolano in minuscoli corridoi per esplorare ogni singolo centimetro ancora da scoprire. Vi racconterà anche la storia della scoperta della grotta, o meglio delle sue prima esplorazioni (c’era poco da “scoprire”: l’ingresso della grotta è un visibilissimo ed enorme buco sul fianco della montagna), e rimarrete sicuramente affascinati all’idea di uomini che nel 1500 esplorano questi luoghi con il solo ausilio di torce!

Monte Cucco - Grotta

La nostra guida, un ragazzo bravissimo e molto coinvolgente nelle spiegazioni “tecniche”, è riuscito a farci capire quanto la conformazione di questa grotta sia veramente molto particolare: esiste infatti un “salone centrale” alto circa 800 metri, che non può essere stato scavato da un fiume sotterraneo. Ma non voglio rovinarvi il piacere di ascoltare dalla viva voce di un esperto le teorie fantastiche sulla genesi di questa grotta incredibile.

Monte Cucco - Grotta

Certo, le visite non sono affollatissime: la grotta non è famosa come quelle di Frasassi, ma avendole visitate entrambe posso dire che sono due esperienze totalmente diverse: Frasassi è una grotta molto turistica, controllata, che ospita al suo interno talmente tanta gente che è impensabile l’idea di uscire dal tracciato per tema di rovinare o rompere qualcosa, ci sono stalattiti e stalagmiti secolari che vengono mostrate e spiegate dalle guide. La Grotta di Monte Cucco è molto più difficile da visitare, non sempre esistono le passerelle e quelle che ci sono sono molto spartane e possono mettere soggezione; la guida accende le luci nella grotta davanti a voi e le spegne di nuovo quando passate per uscire; è possibile salire sulle rocce o sulle concrezioni, o semplicemente raggiungere un punto che esce dal sentierino prestabilito per fare una fotografia da un’angolazione diversa; è infatti possibile fare foto (la guida mi ha gentilmente spiegato che la luce del flash non può in nessun modo rovinare le rocce più delle luci che vengono sparate dai fari per tutto il giorno all’interno della grotta).

Grotta Monte Cucco - Grotta

La visita turistica, quella meno impegnativa, dura 2 o 3 ore e parte dalla casina delle guide (Località Pian di Monte, seguite le indicazioni sul sito) e, dopo un facile sentiero in salita (un paio di chilometri, forse meno) si arriva all’ingresso principale della grotta, (chiuso con una grata). L’accesso avviene poi attraverso un pozzo profondo 27 metri e attrezzato con una serie di scalette di ferro, la cui discesa può risultare abbastanza spaventosa, ma è assolutamente sicura e facilmente percorribile anche da chi soffre di vertigini.

All’interno della grotta è opportuno avere delle scarpe da trekking o da ginnastica con una suola antiscivolo, felpa e kway anche ad agosto: l’umidità all’interno è del 100% e la temperatura costante a 6° tutto l’anno. Non ci sono punti di ristoro, portare quindi cibo ed acqua ma non esagerare con l’ingombro degli zaini, altrimenti potrebbe essere più difficoltoso scendere le strette scalette del pozzo d’ingresso.

Vedi altre foto della grotta di Monte Cucco sull’account Flikr di HappyLittleCaravan!

Silvia Blasi

Silvia è una consulente di Business Intelligence, vive a Roma ed ha passato tutte le estati della sua infanzia in campeggio. Nonostante sia laureata al DAMS, adesso lavora con i computer, ma il suo tempo libero è suddiviso tra libri, musica, scrittura e ovviamente viaggi. Oltre a scrivere per HappyLittleCaravan, si occupa di un blog, ha scritto articoli di musica per una testata online, e scrive recensioni di libri sul suo profilo Anobii. Sono sue anche (quasi) tutte le foto del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *