Cinque Torri – Museo a cielo aperto (Cortina – BL)

Le Cinque Torri è un EcoMuseo a cielo aperto, che vi permetterà di ripercorrere il sistema di trincee costruito durante la Prima Guerra Mondiale dal gruppo dell’artiglieria dell’esercito italiano.

Cinque torri dal Rifugio Scoiattoli

Il punto di partenza dell’escursione è la Baita Bai De Dones, sulla strada verso il Passo Falzarego. Da qui è possibile prendere la seggiovia verso le Cinque Torri, oppure incamminarsi a piedi sul sentiero visibile anche dalla seggiovia stessa.

Il punto d’arrivo di seggiovia e sentiero, e punto di partenza per il giro delle Cinque Torri, è il Rifugio Scoiattoli, a 2225 mt s.l.m.

Cinque Torri

L’escursione prevede la visita del complicato sistema di trincee che ospitavano i cannoni puntati verso il fronte austriaco. Le postazioni e i ripari sono stati completamente restaurati; ci sono anche delle ricostruzioni con manichini e artiglieria d’epoca.

Baracca Prima guerra Mondiale - Cinque Torri

Durante il giro si incontrano anche le baracche restaurate che ospitavano gli ufficiali e l’infermeria, con dentro ricostruzione storica con manichini, vestiti ed oggetti dell’epoca.

Ogni trincea e postazione è corredata da pannelli informativi ben fatti e veramente utili per aiutare il visitatore ad immergersi totalmente nella vita di trincea dei soldati.

Sentiero 5 Torri

Il percorso del museo all’aperto, lungo circa mezzo chilometro, non è molto impervio tranne che in alcuni tratti (soprattutto la scalinata che vedete nella foto); comunque non è affrontabile interamente con passeggini, a causa anche di alcuni tratti scavati originariamente per protezione dai soldati che sono molto stretti.

Cinque Torri - Baracche Infermeria

Proseguendo oltre il sentiero del museo vero e proprio e girando attorno alla torre grande, si incontreranno moltissime persone che praticano il free climbing soprattutto sulla torre grande stessa. Le Cinque Torri sono storicamente una “palestra”, utilizzata sia dagli appassionati che dai principianti: in tutto sono presenti circa 130 vie, dal grado più basso (II) all’8b.

Il Museo all’aperto delle Cinque Torri è un luogo veramente suggestivo, grazie anche alla vista stessa che si gode dal Rifugio e durante il giro sulle splendide vallate intorno; ed è un’ottimo compromesso tra cultura ed escursione ricreativa: vale sicuramente la pena passarci una giornata intera.

Imprescindibili le scarpe chiuse, possibilmente da escursione; assolutamente da evitare sandali e ciabatte; inoltre, come per ogni uscita che si affronta in montagna, è sempre valido il consiglio di portare sia la protezione solare, che una felpa pesante ed un k-way.

Vedi altre foto delle Cinque Torri sull’account Flikr di HappyLittleCaravan!

Silvia Blasi

Silvia è una consulente di Business Intelligence, vive a Roma ed ha passato tutte le estati della sua infanzia in campeggio. Nonostante sia laureata al DAMS, adesso lavora con i computer, ma il suo tempo libero è suddiviso tra libri, musica, scrittura e ovviamente viaggi. Oltre a scrivere per HappyLittleCaravan, si occupa di un blog, ha scritto articoli di musica per una testata online, e scrive recensioni di libri sul suo profilo Anobii. Sono sue anche (quasi) tutte le foto del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. ivano minacci ha detto:

    bellissimo io ho fatto scuola roccia al Lagazuoi e Cinque Torri con gli Scoiattoli di Cortina da militare esattamente 50 anni fa e non c’era tutto questo complimenti ancora per il servizio. (vorrei più fotografie ) Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *