Un bellissimo weekend tra Abruzzo e Marche, tra mare, cultura e cicloturismo

abruzzo camping

Per il primo weekend di Settembre siamo stati invitati a passare qualche giorno in Abruzzo, per aiutarvi a scoprire una regione secondo noi ancora troppo sottovalutata turisticamente.

In realtà noi siamo innamorati dell’Abruzzo da anni, ma in questa occasione abbiamo scoperto una parte di Riviera, quella a cavallo tra Abruzzo e Marche, che conoscevamo molto -troppo- poco, e che invece meriterebbe molto più di un weekend! Questa parte di Riviera, tra San Benedetto del Tronto e Alba Adriatica, ha tantissimo da offrire a tipologie molto diverse di vacanzieri: ci sono le spiagge libere per rilassarsi a costo zero, oppure gli stabilimenti balneari per chi vuol essere viziato e coccolato; a pochi chilometri troviamo città importanti come Ascoli Piceno, o bellissimi borghi come Civitella del Tronto. L’offerta di alloggi di qualsiasi tipo, dal campeggio a conduzione familiare agli alberghi 5 stelle, permette al turista di scegliere la propria vacanza in totale libertà. E ciò non è sempre scontato…

Ma la vera sorpresa, per noi, è stata la scoperta della pista ciclabile, di cui avevamo già letto in questo bell’articolo del Campeggio dei Bambini: si chiama Abruzzo Bike to Coast, e anche se è un progetto in corso d’opera, su 131 Km di pista ciclopedonale stimati, ne esistono già ben 55 km, che non sono affatto pochi!

Ma andiamo con ordine, e vediamo insieme i posti e i campeggi che abbiamo visitato, e poi riparleremo della ciclabile e di come l’abbiamo vissuta durante il weekend.

Tra Abruzzo e Marche: Cultura, Mare e Divertimento!

Nonostante siamo rimasti solo 3 giorni, la facilità degli spostamenti e la vicinanza di moltissimi luoghi d’interesse ci hanno permesso di non annoiarci mai e di visitare tantissimi posti, sia in Abruzzo che nelle Marche!

Abbiamo iniziato il nostro tour con la bellissima Civitella del Tronto, che dista appena mezzora di macchina dal campeggio che ci ha ospitati durante questo weekend. Civitella del Tronto è un bellissimo borgo medievale, la cui particolarità risiede nell’imponente Fortezza che la sovrasta. La Fortezza di Civitella del Tronto è una monumentale opera fortificata, ed è uno dei siti turistici più visitati di tutto l’Abruzzo; vuoi per l’ottimo stato di conservazione, o per la sua posizione sopraelevata che regala viste mozzafiato, è una destinazione imperdibile. Molto interessante anche la collezione d’armi, e il delizioso borghetto medievale sottostante.

Fortezza Civitella del Tronto

Civitella del Tronto – Panorama dalla Fortezza

Ad una ventina di minuti da Martinsicuro abbiamo visitato anche Ascoli Piceno, comune e capoluogo di provincia nelle Marche. Ascoli è la città con il centro storico più grande di tutte le Marche, quasi interamente rivestito di travertino, e con una delle piazze centrali più belle di tutta Italia, Piazza del Popolo. Ascoli è una bellissima cittadina a misura d’uomo, viva e fervente anche nelle serate infrasettimanali, ricca di storia e di cultura, oltre che di ottimo cibo (chi non conosce le olive ascolane o i cremini?). E rimanendo in tema di fortezze, vi ricordate la quasi abbandonata Fortezza Pia di cui vi avevamo già parlato questa estate? Insomma anche Ascoli Piceno è una meta che vi consigliamo caldamente, magari abbinandoci una bella cena a base di fritti locali: ne uscirete forse un po’ appesantiti, ma indubbiamente molto felici!

Scultura sul Lungomare di San Benedetto del Tronto

Scultura sul Lungomare di San Benedetto del Tronto

Non ci siamo lasciati sfuggire nemmeno l’occasione di visitare San Benedetto del Tronto, frizzante meta turistica marchigiana, una delle cittadine di mare più famose d’Italia e della Riviera delle Palme. Oltre alle varie opere architettoniche, sia militari e storiche che religiose, quello che ci ha veramente colpito della cittadina è la sua costante aria di festa con quel gusto un po’ retrò, fatto di giostre, bancarelle, campi da tennis e passeggiate su un bellissimo lungomare maniacalmente curato e ombreggiato da palme. Anche San Benedetto del Tronto gode di una bellissima ciclabile che la collega a nord a Cupra Marittima, e a sud arriva fino a Porto D’Ascoli. E come se non fosse già abbastanza, San Benedetto è anche un centro culturale, che vive di mostre (per lo più estive) e di opere d’arte sparse per tutta la città.

Grottammare Alta - Ascoli Piceno

Grottammare Alta

Da San Benedetto in appena 5 minuti di auto (o 3 di treno regionale) si raggiunge Grottammare, altra visita secondo noi imperdibile. Grottammare Alta è un bellissimo borghetto medievale che ha origini antichissime (e per “antichissime” intendo il neolitico!), di cui avevamo già parlato qualche mese fa in un articolo dedicato a Grottammare Alta.

I campeggi della zona

Per questo weekend siamo stati ospiti di Abruzzo Camping nel Camping Villa Elena, a Martinsicuro. Abruzzo Camping è un portale che riunisce i migliori campeggi presenti sul territorio abruzzese; noi infatti lo avevamo già utilizzato per un’occasione molto speciale: la nostra prima uscita con la roulotte Martha, protagonista ormai di tutte le nostre avventure! In quell’occasione scegliemmo l’Eurcamping a Roseto degli Abruzzi, pochi chilometri a sud rispetto a Martinsicuro. Insomma, avevamo già utilizzato Abruzzo Camping, anche perché, oltre a riunire in un unico portale tanti campeggi, raccoglie anche moltissime informazioni sul territorio, sugli eventi e le località da visitare. Molto interessante, secondo noi, la possibilità di visualizzare i campeggi in base allo stile di vacanza desiderato: Family, Active, Evergeen, Glamour e Community.

Chalet del Lido - Villa Rosa, Martinsicuro

Chalet del Lido – Villa Rosa, Martinsicuro

Ma passiamo ai campeggi da noi visitati, iniziando dal Camping Villa Elena, che ci ha ospitato per due notti. Il Camping Villa Elena si trova nella frazione di Villa Rosa, a Martinsicuro, ed è un piccolo campeggio a conduzione familiare affacciato sul lungomare: questo vuol dire che la spiaggia dista 10 metri dal cancello. E in effetti, svegliarsi la mattina ed andare a fare colazione allo Chalet del Lido di fronte, sui dondoli con vista mare, non è stato affatto male come inizio di vacanza! Il campeggio è pianeggiante, e con grande gusto posso dire che per la prima volta da MESI siamo riusciti a piantare i picchetti del tendalino al primo tentativo. Ci hanno colpito molto i bungalow in muratura, in cui non siamo entrati ma che ci hanno dato l’impressione di essere molto grandi, oltre che molto curati. Il clima generale del campeggio è molto rilassato; non essendo enorme, i bambini sono liberi e i genitori molto tranquilli. L’animazione non è invadente (per fortuna!) e anche se la stagione era agli sgoccioli, la sera continuava ad intrattenere i villeggianti sul palco vicino al bar, con volumi moderati che ti lasciano anche decidere autonomamente se unirti o no al divertimento (sappiamo BENE che non sempre si è così fortunati…). Oltre a bar, spaccio alimentare, parco giochi e piscina, il Camping Villa Elena dispone anche di biciclette da affittare (city o mountain bike), servizio di cui abbiamo ampiamente usufruito per spostarci sul lungomare e visitare gli altri due campeggi e i paesi vicini. E se siete troppo pigri per cucinare, (oppure volete mangiare dell’ottimo pesce fresco in una veranda in riva al mare) non fatevi sfuggire l’occasione di mangiare allo Chalet del Lido, antistante il Camping Villa Elena: noi ci abbiamo pranzato per ben due giorni di fila!

Ad appena 2 Km a sud del Camping Villa Elena abbiamo visitato il Camping Villaggio Delle Rose, un altro piccolo e delizioso campeggio a conduzione familiare, dove ci ha accolto Marco, l’attuale proprietario, che ci ha raccontato di aver appena festeggiato i 50 anni del campeggio costruito da suo nonno! Come il Villa Elena, anche il Camping Delle Rose affaccia direttamente sul lungomare e si trova ancora nella frazione di Villa Rosa, anche se con una passeggiata di 700 metri ci si ritrova già ad Alba Adriatica. Anche questo campeggio è perfetto per le famiglie, trovandosi in un contesto molto raccolto e familiare. Pianeggiante e ben ombreggiato, ospita 30 bungalow in muratura tra mono e bilocali, e 100 piazzole di cui una metà circa occupata da stagionali, cioè da persone che, innamorate sia del posto che del campeggio, tornano sempre, tutti gli anni e per tutta la stagione estiva.

Proseguendo verso sud arriviamo ad Alba Adriatica, dove ci aspetta la visita all’ultimo campeggio, il Camping Village Eucaliptus, che deve il suo nome al grande numero di eucalipti che ombreggiano tutto il campeggio e ne rendono i viali molto suggestivi. Più grande degli altri 2, l’Eucaliptus dispone sia di case mobili nuovissime, che di bungalow in muratura di diverse dimensioni. Anche l’Eucaliptus dispone di un servizio di affitto biciclette (comprese nel prezzo dei bungalow ce ne sono già due!), oltre che di una bella piscina molto grande, una grande piazza con palco per l’animazione e un ristorantino molto alla mano, gestito dal signor Aurelio, in cui ho mangiato forse la miglior frittura di calamari della mia vita!

BIKE TO COAST: l’Abruzzo investe nel cicloturismo

Bike to coast - abruzzo

Abruzzo Bike To Coast

E lo fa nella maniera migliore: una pista ciclabile, a volte ciclopedonale, che, a progetto ultimato, dovrebbe coprire l’intera costa abruzzese. Ma non vogliamo parlare di progetti ipotetici o futuri: parliamo di quello che c’è e che abbiamo visto e sperimentato. La ciclabile Abruzzo Bike To Coast è fatta veramente bene, è stata progettata in maniera da non intralciare né le macchine, né i pedoni; in particolar modo il tratto che attraversa Alba Adriatica è praticamente un’autostrada a due corsie, dove il traffico dei pedoni è diviso da quello ciclabile con delle siepi. Io, da romana che va a lavoro in bici, soffro moltissimo lo stato pietoso delle “ciclabili” romane e degli atteggiamenti negativi sia dei pedoni che delle automobili verso il ciclista, ed è per questo che sono rimasta estasiata dal clima di tolleranza e rispetto che c’è tra tutti gli utenti della strada. Noi da Martinsicuro siamo scesi fino ad alba Adriatica e ritorno di sera, e mi sono gustata tutti e 10 i km, completamente illuminati ed utilizzati da moltissimi turisti e locali. Praticamente tutti gli alberghi e tutti i campeggi mettono a disposizione dei propri clienti le biciclette, ed ogni 100 metri c’è una rastrelliera, sia facente parte della ciclabile che privata, di locali, bar, ristoranti e negozi. Andare a fare la spesa, shopping, una serata fuori, una passeggiata sul lungomare senza il pensiero del parcheggio o del traffico, a mio parere, è un aspetto di una vacanza che non ha prezzo.

Silvia Blasi

Silvia è una consulente di Business Intelligence, vive a Roma ed ha passato tutte le estati della sua infanzia in campeggio. Nonostante sia laureata al DAMS, adesso lavora con i computer, ma il suo tempo libero è suddiviso tra libri, musica, scrittura e ovviamente viaggi. Oltre a scrivere per HappyLittleCaravan, si occupa di un blog, ha scritto articoli di musica per una testata online, e scrive recensioni di libri sul suo profilo Anobii. Sono sue anche (quasi) tutte le foto del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *